Importazione commercio legnami  Legno dal 1940
line decor
   amore per il legno da tutta una vita
line decor
 
 Lavora con noi

 
 IL Glossario

 
 
Legno dal 1940

 

 

Glossario
Alburno
Legno alla periferia dei tronchi, generalmente di colore chiaro e più alterabile del durame.
 
Azzurratura del legno
Alterazione cromatica del legno che assume colore azzurrastro o grigio verdognolo dovuto ad alcuni funghi.
 
Difetti del legno
Denominazione generica con la quale si intende un insieme di anomalie che portano ad uno scadimento del valore del legno. Possono essere di natura strutturale e/o chimica.
 
Durame o cuore del legno
Parte interna del fusto degli alberi. Nella duramificazione vi è una deposizione nell'interno del lume cellulare di sostanze che conferiscono al legno una colorazione più scura. Le sostanze depositate contribuiscono per la loro natura chimica ad aumentare la resistenza del legno agli attacchi dei funghi e degli insetti.
 
DUREZZA del legno
Per durezza del legno si intende la resistenza che esso contrappone alla penetrazione di un oggetto.
Misurazione della durezza col metodo Brinell: prova effettuata tramite la pressione di una sfera d’acciaio del diametro di 1 cm su un campione di legno. Il valore è dato dall’area dell’intaccatura divisa per la forza applicata.
Misurazione della durezza metodo Janka: prova effettuata con lo stesso criterio del metodo Brinell con una sfera d’acciaio del diametro di 11,284 mm. Il valore è dato in questo caso dal carico necessario a far penetrare la sfera fino al suo diametro.
 
Essenza Legnosa
Sinonimo di specie legnosa.
 
Essicazione del legno
Procedimento diretto all'eliminazione parziale dell'acqua contenuta nel legno fresco. L'essiccazione del legno può essere naturale, e cioè ottenuta mediante la semplice esposizione all'aria in ambiente ventilato e riparato dalle intemperie. Sistemi più rapidi sono quelli di essiccazione artificiale che fanno ricorso ad apparecchiature ed a procedimenti appositi. Il legno che ha subito un procedimento di essiccazione è in migliori condizioni per resistere all'attacco dei funghi ed inoltre tiene il fermo entro limiti tollerabili.
 
Evaporato (legno)
Denominazione del tutto impropria, per quanto entrata nell'uso corrente, per indicare un trattamento del legno a base di vapore acqueo a temperatura superiore a 60°.
 
Fenditura e fessurazione del legno
Questi due termini indicano la separazione di due parti di un pezzo di legno lungo una direzione longitudinale o su di una sezione trasversale, derivante da svariate cause: essiccazione, tensioni interne dell'albero ecc. Esse costituiscono sempre un difetto.
 
Fiammato o fiammeggiato
Indicazione usata per indicare particolari figure cromatiche presenti nel legno, a forma di fiamma, più o meno aggrovigliate.
 
Fibratura
Si parla di fibra per precisare la disposizione degli elementi nella struttura del legno: fibratura diritta, fibratura intrecciata, fibratura elicoidale, ecc
 
Listello
Legno segato in dimensioni assai piccole.
 
Listone
Legno segato a sezione rettangolare, piallato su una faccia e provvisto di maschio e femmina sulle due facce minori.
 
Magatello
Tavoletta di legno di abete prismata a sezione trapezoidale di lunghezze varie, che usualmente costituisce il sottofondo dei pavimenti in legno. Sopra i magatelli vengono chiodate le liste del pavimento.
 
Nodo
Indurimento della parte legnosa in sede d’inserzione di un ramo.
 
Ossidazione alla luce
Alterazione cromatica dovuta all’esposizione dei pannelli legnosi ai raggi del sole.
 
Parchetto (parquet)
Dal francese parquet. Pavimento di liste di legno. Per estensione il termine al plurale indica le frise o liste da pavimento piallate su di una faccia e con bordi laterali a maschio e femmina.
 
Parchetto a mosaico
Pavimento costituito da tavolette, con tessere della stessa specie legnosa, o di specie diverse, disposte a disegni ornamentali.
 
Parchetto lamellare
Pavimento costituito da lamelle disposte a reticolo in pannelli.
 
Peso specifico
Rapporto tra il peso del legno ed il suo volume in relazione alla durezza ed all’umidità.
 
Resistenza
Capacità a resistere alle varie sollecitazioni. È determinata dalla forza che viene esercitata per provocare la rottura.
 
Rigonfiamento del legno
Aumento di dimensioni, e pertanto di volume, per assorbimento di umidità.
 
Ritiro del legno
Diminuzione delle dimensioni lineari (ritiro lineare) e del volume (ritiro volumetrico) di un pezzo di legno per perdita di umidità.
 
Specchiatura
Si indica con specchiatura il disegno lucente dato nelle sezioni radiali dai raggi midollari. La specchiatura conferisce un notevole pregio al legname.
 
Stonalizzazione
Denominazione con la quale si intende un passaggio di gradazioni cromatiche visibili e non armonizzabili.
 
Tarlo
Denominazione generica con la quale si indicano numerosi insetti che scavano gallerie sia negli organi vegetali che nel legno messo in opera.
 
Tenore di umidità
Contenuto di umidità di una sostanza espresso in parti d'acqua per 100 parti in peso della sostanza.
 
Tessitura del legno
Aspetto dei tessuti legnosi nei riguardi della dimensione degli elementi cellulari. Un legno ha la tessitura tanto più grossolana quanto più grande è il lume dei vasi e delle fibre.
 
Tronco
Nelle piante legnose indica il fusto o una sua parte.
 
Umidità del legno
L’umidità del legno dipende dallo stabilirsi di un equilibrio tra l’ambiente in cui si trova il legno ed il legno stesso.
 
Venatura del legno
Aspetto dei tessuti legnosi delle sezioni longitudinali nei riguardi della presenza o meno di un contrasto marcato tra la zona primaverile e la zona tardiva degli anelli di incremento. Hanno in genere venatura marcata i legni delle conifere nei quali dette due zone differiscono per il colore; nelle latifoglie invece la distinzione può essere resa evidente da grossi vasi nella zona primaverile.




 
 
   
 
       

webmaster Dott. Antonello Nicosia  Copyright 2005/2012 Sicil Legno  © tutti i diritti riservati.